Fai da Te

Come Realizzare Cancelletto in Legno

Oggi il sito vi offre un’alternativa ai soliti cancelli in plastica o legno scadente che si deteriorano subito o non si adattano alle vostre misure, creandovi il disagio di adottare soluzioni provvisorie. Realizzeremo un cancello in legno che serva a dividere le varie zone di cui avrete bisogno, in giardino o in cortile, oppure, potete realizzarlo anche per un semplice fattore ornamentale.
Spesso chi ha degli animali domestici in casa o bambini che cominciano a muovere i primi passi, e vuole evitare che si avvicinino a una scala, al balcone o passino da una stanza all’altra, ecco come un piccolo cancello in legno può risolvere le vostre preoccupazioni. Ovviamente se si tratterà di animali di grossa taglia, o piccola, o addirittura bambini, cambieranno le misure e le dimensioni della sezione del legno per essere più robusto alle diverse occasioni.

Per realizzare il cancelletto in questione avremo bisogno dei seguenti utensili e materiali:
LISTELLI: 2×5 cm, grezzi o rifiniti non importa, li potete ugualmente rifinire voi
SMERIGLIATORE ANGOLARE CON CARTE ABRASIVE
SEGA CIRCOLARE: oppure un seghetto alternativo o manuale vale alla stessa maniera
VITI: 4cm
CERNIERE
GANCIO PER CHIUSURA
CACCIAVITE
FISCHER: per l’istallazione
TRAPANO: con punta per muro
OLIO DI LINO PER IMPREGNATURE, è un’ottimo isolante per l’acqua
CERA D’API PER MOBILI E TAMPONE

Come ogni lavoro professionnale che si rispetti, è bene realizzare un progetto o uno schema di costruzione. Questa è una ricostruzione grafica di come verrà finito il nostro cancelletto. Potete notare la semplicità ma allo stesso tempo la praticità della meccanica di apertura e chiusura. Non ci sono misure standard ma tutto dipende da ciò di cui avete bisogno, cioè creare un oggetto che si adatti perfettamente alle vostre misure e dimensioni. Solitamente le misure variano tra un metro e un metro e 30 di altezza, ma se avrete bisgno di una maggiore altezza potrete adattarlo a vostro piacimento. Gli elementi fondamentali saranno 3, il listello che serve a fissare a muro o ad una staccionata il cancelletto, il cancello vero e proprio con l’ampiezza desiderata, e un altro listello dove andrà fissata la chiusura. Negli ingrandimenti si vedono benissimo le cerniere e la chiusura che potrete reperire in qualsiasi negozio di ferramenta secondo vari modelli e stili.

Il cancello che abbiamo deciso di realizzare sarà alto 100 cm e largo 110 cm. Cominciate tagliando i listelli su misura, sette pezzi da un metro e due pezzi da 110. Se le misure al quale lo dovrete adattare sono diverse e dovete decidere quanti pezzi tagliare calcolateli secondo questo procedimento. Prendete la misura che vi serve, e la larghezza delle tavole da usare 5 cm se sono listelli o 10 se sono tavole; moltiplicate la misura delle tavole considerando che andranno disposte almeno a 10-15 cm di distanza l’una dalle altre, una volta decisi quanti pezzi verticali dovrete utilizzare e moltiplcato la loro larghezza per il numero, sottraetelo alla misura della misura massima di luce dell’apertura. Il risultato sarà il vuoto che dovrete lasciare, ancora da dividere per il numero delle assi verticali meno una. in questo modo avrete una misura distanziatrice uguale e perfetta alle vostre esigenze.

Disponete i pezzi in posizione e fissateli, potete usare sia dei chiodi sia delle viti, minimo 2 massimo 3 a giunzione per conferirgli più durevolezza, ma il mio consiglio personale sono le viti, hanno più resistenza perchè creano più trazione tra le assi. I listelli, o anche tavole più larghe se volete,verranno distanziate sempre a vostro piacimento e soprattutto in base all’utilizzo. Potete alternarle ogni 10 cm, oppure raddoppiare o dimezzare la distanza come potreste anche accostarle in modo da non permettere il passaggio di animali di piccola taglia. Ma per questo potreste mettere anche della rete elettrosaldata (con trama esagonale o quadrata) e fissarla al cancello in modo da non occludere completamente la visibilità, ma allo stesso tempo non permettere agli animali di passare oltre.

Realizzato il cancello mettiamo due cerniere sull’asse verticale dal lato da cui vogliamo che si apra, solitamente verso la parete più corta, e avvitiamolo ad un altro listello lungo 105 cm. Prima di fissare le cerniere è preferibile fare dei buchi per poter passare i fischer atti all’istallazione. I 5 centimetri in più che lasceremo a questo particolare pezzo, servono a fare in modo che il cancello sia ad un’altezza tale capace di non strofinare a terra.

Per evitare che col passare del tempo il cancelletto ceda, mettete un listello in diagonale, disponendo la parte alta dal lato di apertura. In una staccionata questo non occorre perchè è fissata al terreno dai punti principali, inizio e fine, in questo caso tutto il peso si scarica su un solo asse quindi ha bisogno di un rinforzo. Guardate il progetto ad inizio pagina per avere un riferimento.

Prima di fissarlo dovrete carteggiarlo in modo da togliere eventuali schegge di legno per sapere come carteggiare con lo smerigliatore angolare clicca qui, pericolose nel caso vi si avvicini un bambino o anche per voi stessi. Se dovete instarlo fuori, potrete scegliere di verniciarlo con una vernice ad acqua o sintetica, ma a mio parere la scelta migliore sarebbe l’olio paglierino che protegge senza coprire le naturali venature del legno e non lascia alcun cattivo odore come qualsiasi altra vernice. O sempre per chi ama i prodotti naturali potete passare la gommalacca a pennello o tampone oppure della cera per mobili, entrambi resistenti all’acqua.

Fissatelo al muro con dei fischer. Ne esistono di diversi tipi, noi abbiamo usato quelli appositi per i listelli, sono molto lunghi, ed anche la parte in plastica penetra il legno prima di entrare nel muro. Per una scelta più specifica potete scegliere anche tasselli in metallo, nel caso si tratti di cemento armato, oppure quelli con il bulloncino interno che si stringe girando la vite, questo è più adatto se il muro è realizzato con il classico mattone forato.

Appena avrete fissato il tutto, aggiungete un pezzo di listello dal lato della chiusura, che vi permetta di raggiungere lo stesso spessore del cancello e fissate il gancetto in maniera che corrisponda perfettamente tutto. Se occorre, oleate le cerniere.

Ecco il vostro cancelletto!!! pronto all’uso e fatto da voi in maniera semplice e veloce.